Vivere in Irlanda

Viaggiatori: ecco quello che dovete sapere

Anche un viaggio di mille chilometri inizia con un primo passo. Facciamo questo passo insieme.

traduzioni certificate da ordinare online

L’Irlanda è uno di quei luoghi con cui può scattare il colpo di fulmine. L’Irlanda è uno di quei Paesi capace di entrare nell’immaginario popolare a suon di prati verdi, castelli arroccati, musica suonata nei pub e birra che scorre a fiumi tra risate e slang incomprensibili. È un Paese di forte identità culturale e folkloristica, di battaglie per i diritti, di canzoni di protesta, di un orgoglio nel senso buono del termine.

Ma l’Irlanda ha fascino da vendere non solo per i cuori romantici ma anche per chi mastica di economia, perché è qua che si è consumato uno dei crolli finanziari più paurosi della storia moderna e una delle rinascite finanziarie più affascinanti. Oggi è una delle economie più floride del Vecchio Continente. I motivi? Una nuova impennata dei consumi interni, una intelligente politica di investimenti e consistenti tagli alle tasse e alla spesa pubblica. Ma il vero segreto parla internazionale e si chiama attrattiva fiscale.

Irlanda e tassazione agevolata

I regimi fiscali agevolati applicati dall’Irlanda hanno attirato nel tempo sempre più investitori stranieri e in particolare le multinazionali, che hanno stabilito tra i verdi pascoli d’Irlanda il proprio quartier generale. Non è necessario però essere per forza nel CdA di una multinazionale per rivolgere gli occhi all’Irlanda: investire in Irlanda è conveniente per chiunque abbia un’azienda, ditta individuale compresa. La crisi è passata e il paese galoppa fiducioso verso una nuova fase della sua storia economica e sociale.

Documenti necessari

Malgrado non faccia parte dello spazio Schengen, l’Irlanda è a tutti gli effetti un Paese della Comunità Europea, di cui ha adottato anche la moneta (euro). Per visitare l’Irlanda i cittadini europei hanno quindi bisogno di un semplice documento d’identità.

Chi intenda vivere e lavorare in Irlanda avrà bisogno però di un altro documento: il PPS. Acronimo per Personal Public Service Number, il PPS (ex RSI) è il codice personale e fiscale indispensabile per fare tutto, tra cui lavorare, accedere all’assistenza e previdenza sociale e usufruire dei servizi pubblici. Il primo passo per ottenerlo è collegarsi al sito internet mywelfare, iscriversi e compilare il form per ottenere un appuntamento dall’Ufficio del Social Welfare della propria città di riferimento. Una volta ottenuto l’appuntamento occorre recarsi di persona presentando un documento di identità e una prova di domiciliazione, ad esempio una bolletta pagata o un’attestazione bancaria.

Oltre a richiedere e ottenere il PPS, dopo 90 giorni di presenza sul territorio nazionale chi vuole trasferirsi in Irlanda dovrà anche a iscriversi all’AIRE.

Lavorare in Irlanda

Il mondo del lavoro irlandese dà valore alla meritocrazia e al cosiddetto capitale umano, e molti riportano tra le note di merito anche un ambiente internazionale e informale.

La prima cosa da fare per trovare lavoro in Irlanda è capire se c’è lavoro nel proprio settore. I settori più ricchi di opportunità sono: finanziario, ospedaliero, IT, ingegneristico, gioco online, web marketing. Un settore particolarmente appetibile in questo momento è quello del customer care & technical support in lingua italiana. Multinazionali e aziende locali sono spesso alla ricerca di personale italiano e le professionalità con competenze bilingue (italiano e inglese) sono particolarmente bene accette. Anche il settore turistico e della ristorazione può offrire discrete opportunità.

Se non avete una professionalità precisa da mettere sul piatto, scansionate le offerte di lavoro online prima di partire e inviate la candidatura accompagnando il curriculum con una bella lettera di presentazione. Cercare lavoro online significa anche affidarsi a quella miniera d’oro che sono i social network. Ci sono diversi gruppi e pagine Facebook che pubblicano offerte di lavoro, ad esempio la pagina FB di WorkIreland ne ha spesso di interessanti.

Ma il mondo del lavoro si muove anche offline. Il luogo fisico migliore dove recarsi per trovare lavoro in Irlanda è il Solas, l’ufficio pubblico di collocamento. Potete fare anche alla vecchia maniera, ovvero spulciare tra le offerte di lavoro in Irlanda dei quotidiani locali come Irish Examiner, Irish Independent e Sunday Business Post.

Studiare in Irlanda

L’Irlanda è una destinazione piuttosto popolare tra gli studenti internazionali ed offre un alto livello di istruzione riconosciuto a livello mondiale. Le qualifiche in Irlanda sono le stesse del Regno Unito, quindi i corsi di laurea undergraduate o postgraduate hanno la stessa identica importanza.

Perché scegliere di studiare in Irlanda: 

  • Le università d’Irlanda aderiscono al Free Fees Initiative (“Proposta di Esenzione dalle Tasse”), consentendo agli studenti europei che soddisfano certi criteri (aver vissuto nell’UE per almeno tre degli ultimi cinque anni, essersi registrato al primo corso di studi undergraduate, se il corso scelto è full-time e dura almeno due anni) di non pagare la retta universitaria;
  • Puoi entrare a far parte di una comunità di 35,000 studenti internazionali provenienti da più di 160 Paesi;
  • L’Irlanda è l’unico Paese di lingua inglese nell’Eurozona;
  • Le università d’Irlanda fanno parte dell’1% dei migliori istituti di ricerca su scala mondiale;
  • L’Irlanda è sede di aziende come Google, Medtronics e Microsoft.

Gli studenti internazionali che vogliono andare a studiare in Irlanda hanno bisogno di un visto. Prima di iniziare a compilare la richiesta per il visto, dovete esservi assicurati un’offerta condizionale per un programma di studio in Irlanda e avere una ricevuta del pagamento da parte dell’istituto.

Come trovare alloggio in Irlanda

Per i primi tempi e per i viaggi esplorativi un ostello andrà benone: costi bassi e la migliore opportunità per farsi degli amici e immergersi fin da subito nell’allegra atmosfera irlandese.

Se invece ambisci a qualcosa di più date un’occhiata a Daft.ie. Questo sito infatti non raccoglie solo annunci di appartamenti ma è anche un pozzo di informazioni per tutto ciò che concerne il mondo immobiliare irlandese.  Altri siti per cercare un alloggio in Irlanda sono i seguenti: Rent.ie, Myhome, Eazycity, Property.ie

Costo della vita

Vivere in Irlanda costa in genere più che in Italia (siamo sempre in Nord Europa) ma è anche vero che è più che altro Dublino a essere sotto l’occhio del ciclone, fuori della capitale la situazione migliora molto. A costare molto rispetto all’Italia sono soprattutto i generi alimentari (21% più alti) e gli affitti. Parliamo di circa 700 euro per una stanza, mentre per un appartamento non troppo grande si superano i 1000€. Altro neo sono i trasporti, molto cari (100 € un abbonamento mensile a Dublino) soprattutto per quello che offrono. Fanno da contraltare al caro vita stipendi in genere molto alti rispetto a quelli in Italia.

 

Assicurazione sanitaria

Un pollice in giù per l’Irlanda se lo merita l’assicurazione sanitaria (Health Service Executive, HSE). La sanità pubblica è rivolta solo alle fasce di reddito molto basse, da cui tendo a escluderti come incentivo alla positività. Dovrai quindi stipulare un’assicurazione sanitaria privata, quasi mai compresa nel contratto di lavoro.

II clima

Siamo in Nord Europa, qui il cielo è variabile, spesso nuvoloso, il clima del Bel Paese dovrete chiuderlo in un cassetto e non pensarci più. Ma anche questo è un contro che può diventare un pro: avete mai pensato come mai l’Irlanda è così verde? Ecco, quei paesaggi così verdi che vi hanno fatto innamorare hanno un prezzo e quel prezzo si chiama pioggia. Il fascino dell’Irlanda e i suoi prati verdi appartengono all’immaginario onirico di tutti i sognatori del mondo.

La moneta

Ignorando quel che fa la sua vicina Inghilterra, l’Irlanda ha deciso di adottare l’euro, perciò se deciderete di andare a vivere e lavorare in Irlanda non dovrete resettare la mente per cominciare a fare i conti in un’altra valuta.

La sicurezza

A parte Dublino, che come tutte le città affollate presenta qualche problema (comunque non più di quelli che puoi avere in Italia), l’Irlanda è in generale un luogo molto sicuro dove vivere.

La gente

Questo è forse uno dei principali benefit di trasferirsi in Irlanda: essere circondati da irlandesi. L’irlandese è una persona allegra, sincera, diretta e cordiale, disponibile ad aiutarvi, consigliarvi e incoraggiarvi senza doppi fini. Molti expat testimoniano di un grande senso della comunità che fa sentire a casa.

Scoprire la Germania con traduzioni certificate di traduttori qualificati

CERTIFICATO DI MATRIMONIO

TEDESCO 〈〉INGLESE

DIPLOMA DI MATURITÀ

TEDESCO 〈〉INGLESE

CERTIFICATO PENALE

TEDESCO 〈〉INGLESE

CERTIFICATO DI NASCITA

TEDESCO 〈〉INGLESE

CARTA D’IDENTITÀ

TEDESCO 〈〉INGLESE

CERTIFICATO DI LAVORO

TEDESCO 〈〉INGLESE